L'IVA AUMENTA ??? ...E NOI NON LA APPLICHIAMO !!!!!

 

Grazie alla legge n. 244 del 24.12.2007 art. 1 c. 100 e al D.L. n. 98 del 06.07.2011 art. 27 cc. 1 e 2 che prevedono l'esenzione dell'IVA, siamo in grado di offrirVi servizi di alta qualità a prezzi economici.

Per informazioni e richiedere un preventivo clicca qui.

 

 Legge n. 244 del 24.12.2007 art. 1 c. 100:

<< I contribuenti minimi non addebitano l'imposta sul valore aggiunto a titolo di rivalsa e non hanno diritto alla detrazione dell'imposta sul valore aggiunto assolta, dovuta o addebitata sugli acquisti anche intracomunitari e sulle importazioni. I medesimi contribuenti, per gli acquisti intracomunitari e per le altre operazioni per le quali risultano debitori dell'imposta, integrano la fattura con l'indicazione dell'aliquota e della relativa imposta, che versano entro il giorno 16 del mese successivo a quello di effettuazione delle operazioni. >>

 

Decreto legge n. 98 del 06.07.2011 art. 27 c. 1 e 2:

 << 1. Per favorire la costituzione di nuove imprese da parte di giovani ovvero di coloro che perdono il lavoro e, inoltre, per favorire la costituzione di nuove imprese, gli attuali regimi forfettari sono riformati e concentrati in funzione di questi obiettivi. Conseguentemente, a partire dal 1 gennaio 2012, il regime di cui all'articolo 1, commi da 96 a 117, si applica, per il periodo d'imposta in cui l'attivita' e' iniziata e per i quattro della legge 24 dicembre 2007, n. 244 successivi, esclusivamente alle persone fisiche:

 a) che intraprendono un'attivita' d'impresa, arte o professione;

 b) che l'hanno intrapresa successivamente al 31 dicembre 2007. L'imposta sostitutiva dell'imposta sui redditi e delle addizionali regionali e comunali prevista dal comma 105 dell'articolo 1 della legge n. 244 del 24 dicembre 2007 e' ridotta al 5 per cento.

   2. Il beneficio di cui al comma 1 e' riconosciuto a condizione che:

 a) il contribuente non abbia esercitato, nei tre anni precedenti l'inizio dell'attivita' di cui al comma 1, attivita' artistica, professionale ovvero d'impresa, anche in forma associata o familiare;

 b) l'attivita' da esercitare non costituisca, in nessun modo, mera prosecuzione di altra attivita' precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente o autonomo, escluso il caso in cui l'attivita' precedentemente svolta consista nel periodo di pratica obbligatoria ai fini dell'esercizio di arti o professioni;

 c) qualora venga proseguita un'attivita' d'impresa svolta in precedenza da altro soggetto, l'ammontare dei relativi ricavi, realizzati nel periodo d'imposta precedente quello di riconoscimento del predetto beneficio, non sia superiore a 30.000 euro. >>